Nicola Tognarini, il geometra

Adoro collaborare con le persone sulle quali posso contare in ogni momento fidandomi di loro. Nicola Tognarini per me è una garanzia. Un libero professionista che ama la propria famiglia e nei momenti liberi desidera girare con la sua bicicletta per scoprire sentieri nuovi. Di seguito, vi riporto le testuali parole del geometra Nicola Tognarini.

Ciao Nicola, descriviti e parlami della tua attività professionale?

Sono una persona dinamica, sempre in cerca di nuovi stimoli e che coltiva molti interessi, anche in ambiti lontani tra di loro.
Ricerco continuamente nuove conoscenze e ho scelto di esercitare la libera professione di geometra in quanto si tratta di un’attività che mi appassiona e mi permette di organizzare in maniera libera e ottimale le mie giornate.

Come mai hai deciso di svolgere questo mestiere?

Ho iniziato questa professione a seguito di una forte passione che avevo sin da piccolo per i cantieri e le costruzioni, durante gli studi poi, mi sono reso conto che le materie tecniche mi incuriosivano e trovavo soddisfazione anche nell’approfondire da solo.
A differenze di molti che aspirano al posto fisso, per me la libera professione era un sogno.

Quali sono i principi fondamentali per svolgere il lavoro di geometra?

Non ci sono principi universali, ognuno porta avanti la propria professione nel modo che ritiene più opportuno.
Personalmente il mio servizio si basa sulla professionalità, serietà e l’accompagnamento del cliente lungo tutte le fasi lavorative, elementi indispensabili per il perseguimento della soddisfazione finale dell’assistito.

Hai iniziato la tua libera professione in un momento storico difficile dove la maggior parte dei giovani si inseriscono nel mondo del lavoro appoggiandosi in studi già affermati. Tu, invece, hai deciso di creare il tuo studio. Quale è stato Il driver motivazionale che ti ha spinto a metterti in gioco così giovane?

La libera professione è una metodologia di lavoro che mi ha sempre appassionato e ho subito capito che tale attività, per portare dei risultati concreti, ha bisogno di passione, costanza e tempo; E’ per questo che ho deciso di cominciare subito a costruire una struttura, che sono convinto un domani mi porterò molte soddisfazioni.

Se una persona nel 2015 volesse fare il geometra, cosa gli consiglieresti?

Gli consiglierei di iniziare a ragionare sull’importanza che, la passione e la coltivazione dei rapporti umani hanno nella riuscita di un’attività vincente.

Un’ultima domanda, come te lo senti e disegni il tuo futuro?

Impegnato, variegato e pieno di soddisfazioni.

Grazie per la simpatia e la gioia che mi hai dedicato durante l’intervista.