La semplicità sofisticata e lo spirito decò degli ambienti coincidono con la mia personale idea di eleganza

Uno spazio abitativo di c.a. 95 mq, travi a vista, la luce che entra da tende leggere di lino bianco viene assorbita da teli di velluto sulle tonalità del verde e dell’amaranto, il parquet in rovere verniciato color cioccolato caratterizzano il nido di una famiglia di sognatori.

Il divano accogliente dalla forma sinuosa, il pianoforte degli anni ’80, la libreria moderna bifacciale con il pannello tv girevole a 360°, lo specchio dell’ottocento recuperato in una villa senese insieme al tavolo di rame danno vita ad una zona living e pranzo attinente ai desideri dei protagonisti.

Posato a parete, come gli antichi arazzi, il tappeto a fiori e a pois, crea uno sfondo gioioso e volutamente iper decorativo.

La cucina laccata bianca opaca, decisamente minimalista e tecnica, è addolcita da un classico piano di lavoro in marmo bianco di Carrara e completa la scena che accoglie lo spettatore.

Questa casa è un inno alla libertà di esprimersi, di mescolare senza temere l’errore, di usare il colore, di far vivere le persone in un luogo che comunica emozione

La camera padronale è un’ampia stanza arricchita da due finestre grandi e da una importante cabina armadio. Sognavo inoltre di far dormire la donna che amo in un ambiente romantico ma con un tocco infantile, da qui il progetto della carta da parati con rappresentate le ballerine sulla pagina di un quaderno a righe.

Per il resto, come si evince dalle successive foto della camera del bimbo che quotidianamente sprigiona la sua positività,

Una casa è come la vita, sempre in divenire.